Jump to Main Content

  • Avvocati divorzisti: l'11 giugno l'assemblea nazionale
    Si terrà l'11 giugno alle 17:00, l'assemblea dell'Associazione Nazionale Avvocati Divorzisti (ANADI) presieduta dall'avv. prof. Matteo Santini.Possono partecipare con diritto di elettorato attivo e passivo tutti gli associati (e coloro i quali decideranno di associarsi entro e non oltre giorno 11 ore 16.30, versando il contributo annuale associativo e compilando il modulo di adesione sotto allegato). L'assemblea si terrà presso la sede nazionale dell'associazione a Roma in piazza Cavour (ingr. Via Marianna Dionigi 57). Nel corso dell'assemblea si procederà al rinnovo delle cariche sociali per il biennio 2024-2026. In particolare, saranno eletti il presidente, il vice presidente - segretario - tesoriere e altri 6 membri del Consiglio Direttivo, oltre a 5 membri del collegio dei probiviri....
  • Fiscal Money Works: the Italian case
    In questo saggio, interamente in inglese, Stefano Sylos Labini spiega, ai lettori di Law In Action, il funzionamento e i risultati delle prime applicazioni della moneta fiscale con un focus sul caso italiano. Buona lettura! Fiscal Money Works: the Italian case Stefano Sylos Labini* The proposal of Fiscal Money, which consists of transferable tax credits freely tradeable on the market, has been published by Project Syndicate on September 19, 2017, by Biagio Bossone, Marco Cattaneo, Massimo Costa and myself "Making Fiscal Money Work" and has been massively applied in the construction sector in Italy since the second half of 2020. Transferable tax credits in the construction sector Transferable tax credits issued for the construction sector are spaced out along several ye...
  • Il contribuente si aggrappa al contraddittorio obbligatorio e annega nel caos
    Atti esclusi dal contraddittorio obbligatorioAtti automatizzati e sostanzialmente automatizzati art. 41-bis Dpr 600/73Atti automatizzati e sostanzialmente automatizzati art. 54 Dpr 633/72Atti automatizzati e sostanzialmente automatizzati art. 38 bis Dpr 600/73Atti automatizzati e sostanzialmente automatizzati decadenza agevolazioni fiscaliAssenza di una vera correlazione tra contraddittorio obbligatorio e istanza di adesione ConclusioniAtti esclusi dal contraddittorio obbligatorio[Torna su] I decreti delegati, che sono atti legislativi con piena forza di legge, sono equiparati alle leggi ordinarie sia in termini di rango che di controllo costituzionale (come stabilito dalla sentenza n. 37/1957). Questi decreti, di solito di carattere generale, sono considerati alla pari con le leggi form...
  • Autovelox solo approvato: addio multa
    Violazione Codice della strada: la vicendaOmologazione autovelox: la vexata quaestioLa pronuncia della CassazioneAutovelox solo approvato: il giudice di Pescara annulla il provvedimentoViolazione Codice della strada: la vicenda[Torna su] È del 22 maggio 2024 la sentenza emessa dal Giudice di Pace di Pescara (sotto allegata) con la quale è stato accolto il ricorso in opposizione avverso l'ordinanza-ingiunzione di pagamento per presunte violazioni al C.d.S., emanata dalla Prefettura di Pescara. L'ennesima vittima del noto autovelox sito nel territorio comunale di Bussi sul Tirino aveva proposto a suo tempo, con il patrocinio della scrivente avv. Ludovici Carlotta, innanzi alla Prefettura di Pescara il ricorso avverso più contravvenzioni elevate dalla Polizia Municipale di Bussi per presu...
  • Cambiamenti delle condizioni di divorzio e revisione dell'assegno
    Un altro contributo dell'Avv. Marianna Famà del Foro di Paola e responsabile territoriale AMI di Paola in tema di cambiamenti nelle condizioni di divorzio e revisione del relativo assegno. Buona lettura! Ordinanza Corte Suprema di CassazionePrima sezione civile n. 13175 DEL 14/05/2024 Capita sovente che il coniuge obbligato alla corresponsione dell'assegno divorzile in favore dell'altro, al verificarsi dei mutamenti reddituali e/o al cospetto della instaurazione di una nuova convivenza more uxorio da parte del coniuge in favore del quale è stato disposto il beneficio economico, si ponga il legittimo interrogativo se tale assegno divorzile possa essere revocato e/o ridotto alla luce dei cambiamenti verificatisi. La Suprema Corte di Cassazione ha in più occasioni affrontato la pro...
  • Incompatibilità giudice: nessuna nullità senza ricusazione
    Le incompatibilità del giudice ex art. 34 c.p.p., senza astensione o ricusazione, non comportano nullità del giudizio. Lo ha affermato la terza sezione penale della Cassazione nella sentenza n. 20349/2024 (sotto allegata) dichiarando infondato il ricorso di un imputato la cui condanna era stata confermata in appello. L'uomo aveva adito il Palazzaccio lamentando che "il giudice estensore del provvedimento impugnato avrebbe dovuto astenersi, avendo partecipato ad un giudizio sui fatti concernenti l'imputato avvinti dal nesso della continuazione". Per gli Ermellini però il ricorso è manifestamente infondato."Occorre innanzitutto evidenziare che le questioni concernenti l'incompatibilità del giudice possono essere proposte nel nostro ordinamento processuale penale esclusivamente mediante l'i...
  • La condanna generica al pagamento degli interessi legali
    Interessi legali: l'intervento delle Sezioni UniteLa quaestio iuris sollevata dal GE del tribunale di MilanoL'iter argomentativo dal quale prende le mosse la sentenzaIl principio di dirittoConclusioniInteressi legali: l'intervento delle Sezioni Unite[Torna su] Mediante la sentenza n. 12449 del 7 Maggio 2024 (sotto allegata), le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione hanno risolto l'annoso contrasto giurisprudenziale in ordine al saggio d'interesse applicabile alla sentenza con la quale il Giudice del merito condanni, tra l'altro, il soccombente al pagamento degli interessi legali, omettendo qualsivoglia ulteriore valutazione circa la specifica natura degli stessi. La quaestio iuris sollevata dal GE del tribunale di Milano[Torna su] La pronuncia è stata resa all'esito del rinv...
  • Avvocato cancellato: con la riabilitazione cumula l'anzianità?
    A chiedere il parere del CNF è il COA di Vibo Valentia, il quale pone al Consiglio il seguente quesito: "se l'avvocato cancellato dall'albo per perdita del requisito della condotta irreprensibile a seguito di condanna penale e successivamente reiscritto a seguito della riabilitazione, possa cumulare i periodi di anzianità ai fini dell'iscrizione nell'elenco degli avvocati ammessi al patrocinio a spese dello Stato".Il Consiglio Nazionale Forense, con parere n. 11 del 19 aprile 2024 (pubblicato sul sito del Codice deontologico il 5 maggio scorso), risponde nei seguenti termini: "Il costante orientamento del CNF in sede consultiva (cfr. ex multis i pareri nn. 33/2023, 57/2018, 40/2017, tutti reperibili e consultabili all'indirizzo www.codicedeontologico-cnf.it) consente – ai fini del comput...
  • Affitti brevi, legittimo prevedere un periodo massimo di durata
    "L'art. 4, comma 1, lettera f), ultimo periodo, della legge della Regione Valle d'Aosta 18 luglio 2023, n. 11 (Disciplina degli adempimenti amministrativi in materia di locazioni brevi per finalità turistiche), nella parte in cui fissa in centottanta giorni la durata massima dell'attività di locazione degli alloggi a uso turistico costituiti da "camere arredate ubicate in unità abitative rientranti nella categoria di destinazione d'uso ad abitazione permanente o principale" (prima casa), non concerne la disciplina della durata dei contratti di locazione turistica breve e, quindi, non incide sulla materia dell'ordinamento civile, riservata dall'art. 117, secondo comma, lettera l), Cost., al legislatore statale". Lo ha deciso la Corte costituzionale con la sentenza n. 94/2024 sotto allegat...
  • Formazione sospesa per gli avvocati assunti all'ufficio del processo
    Sono esonerati dagli obblighi formativi gli avvocati sospesi in quanto assunti all'ufficio del processo. Lo ha chiarito il Consiglio Nazionale Forense, nel parere n. 19/2024 (pubblicato il 13 maggio sul sito del Codice deontologico) in risposta al quesito del COA di Torino. Nello specifico, il Consiglio dell'Ordine chiedeva di sapere "se possano ritenersi esonerati dall'obbligo formativo, per il periodo della sospensione, gli avvocati sospesi obbligatoriamente ex lege per effetto della loro assunzione alle dipendenze dell'Ufficio per il processo". La risposta del CNF è resa nei seguenti termini: "La sospensione obbligatoria prevista dall'articolo 11, comma 2 bis, del decreto legge n. 80/2021 (come introdotto dall'articolo 17, comma 2, del d.l. n. 33/2022) per l'avvocato assunto alle dipend...
  • Diventare padre, fare il papà
    "[…] con l'eclissi della figura paterna viene meno la capacità del padre di dettare regole di vita e norme morali nella gradualità della crescita dei figli, come anche i diversi modi nei diversi tempi di un ingresso maturo e sereno dei giovani negli ambienti extrafamiliari come la scuola, gli amici, il tempo libero, la vita culturale, lo sport ecc. Sono compiti che vengono ignorati o mal vissuti da padri insicuri, che rendono a loro volta insicuri i figli, nei confronti dei quali a volte si reagisce con l'indifferenza o con un autoritarismo privo di fondamento e inefficace sul piano dialogico-educativo, oppure con forme di cameratismo fuori posto anzi nocive. Si tratta di un modo facile per scaricare gli esiti della propria fragilità sulle generazioni più giovani, alle quali spess...
  • Decreto Salva casa: le novità
    Approvato il 24 maggio 2024 dal Consiglio dei ministri il decreto fortemente voluto dal ministro Salvini, il c.d. Salva casa. Il testo (sotto allegato) reca misure urgenti "in materia di semplificazione edilizia e urbanistica finalizzate a fornire un riscontro immediato e concreto al crescente fabbisogno abitativo, supportando, al contempo, gli obiettivi di recupero del patrimonio edilizio esistente e di riduzione del consumo del suolo". Le misure del decreto sono volte a: semplificare le disposizioni in materia di edilizia e urbanistica, anche al fine di far fronte al crescente fabbisogno abitativo, supportando allo stesso tempo gli obiettivi di recupero del patrimonio edilizio esistente e di riduzione del consumo del suolo; rilanciare il mercato della compravendita immobiliare, anche n...
  • Pedopornografia: sì alla diminuente nei casi di minore gravità
    La Corte costituzionale, con la sentenza n. 91/2024 (sotto allegata), ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 600-ter, primo comma, numero 1), cod. pen., per violazione degli artt. 3 e 27, primo e terzo comma, Cost., nella parte in cui non prevede, per il reato di produzione di materiale pornografico mediante l'utilizzazione di minori di anni diciotto, che nei casi di minore gravità la pena da esso comminata è diminuita in misura non eccedente i due terzi. Il Collegio, si legge nella nota stampa ufficiale, "nel rammentare la discrezionalità del legislatore nella individuazione delle condotte costitutive di reato e nella determinazione delle relative pene, quale massima espressione di politica criminale, ha, al contempo, ribadito l'invalicabile limite della arbitrarietà e m...
  • Licenziato il dipendente in congedo straordinario
    Licenziamento disciplinareCongedo straordinario: la normaIl controllo investigativoLa decisione della CassazioneLicenziamento disciplinare[Torna su] Un lavoratore è stato licenziato per motivi disciplinari perché durante il congedo straordinario fruito per assistere la madre invalida, ha "disatteso agli obblighi di assistenza e convivenza posti dalla normativa vigente a presupposto del beneficio della sospensione della prestazione di lavoro". Egli ha impugnato il licenziamento sostenendo l'inesistenza della violazione. Il Tribunale prima, e la Corte di Appello poi, al contrario, hanno ritenuto sussistere l'inosservanza della norma di specie – giacché dimostrata dalle indagini svolge dagli investigatori privati incaricati dall'azienda – e considerata adeguata la massima sanzione del lice...
  • Licenziamento: inutilizzabili le informazioni acquisite in violazione del GDPR
    Licenziamento in violazione della privacy: la vicendaRiferimenti normativi e giurisprudenzialiLicenziamento infondatoLicenziamento in violazione della privacy: la vicenda[Torna su] Con il provvedimento del 14 febbraio 2024, il Tribunale di Roma, sezione lavoro – allineandosi all'orientamento della Suprema Corte di Cassazione – nel corso del giudizio R.G. 7571/2023 si è espresso sulla tema della inutilizzabilità delle prove acquisite in violazione della GDPR. Un dipendente è stato sospeso in via cautelare, scrive l'azienda datrice di lavoro, "al fine di verificare alcune informazioni recentemente acquisite dalla scrivente e potenzialmente impattanti sul vincolo fiduciario". L'azienda ha successivamente bloccato l'account di posta elettronica aziendale, che però non era inibito all'utiliz...


Fonte: www.studiocataldi.it